Francisco Buselli

14.09.2018

Ormai da qualche tempo, la musica latina si sta ritagliando uno spazio sempre più ampio nel panorama pop internazionale. Non fa eccezione il nostro paese, dove ormai sono numerose le proposte e gli interpreti, che sulla scia di Alvaro Soler e altri, stanno alimentando la scena della musica leggera nazionale.

La proposta di Francisco Buselli si inserisce in questa tendenza, con una brano uscito verso la fine dello scorso anno dal titolo "No soy un mendigo", che già ha avuto notevole risonanza e successo in America Latina, vera seconda casa e seconda patria dell'autore. Infatti, dopo la pubblicazione del singolo "Siempre tu", nel maggio scorso, possiamo ora ascoltare il pezzo sopracitato in tutte le radio nazionali.

L'autore è musicista con una storia personale che parte da lontano, numerose sono le partecipazioni ad eventi musicali nazionali, diverse le sue collaborazioni con autori importanti, tra cui ricordiamo i Tazenda con i quali, in diverse occasioni, ha condiviso palco e piazze.

"No soy un mendigo" è musica ballabile, divertente, di immediata fruizione, che contribuisce a creare un clima festoso, coinvolgente, e comunica immediatamente voglia di vivere e spensieratezza. Certo, il caldo e il clima estivo sono gli sfondi che meglio di ogni altro definiscono l'ambientazione del pezzo, ma certe giornate autunnali che ormai sono alle porte, potranno essere stemperate anche grazie a questo tipo di canzone. Non necessariamente ritmo e orecchiabilità sono fine a se stessi, e questo brano ne è la testimonianza.

Quindi due proposte che faranno parte di un progetto a più ampio raggio, due tasselli di un puzzle, che definiranno poi, in un quadro d'insieme, l'idea musicale a cui l'autore sta lavorando.

Se avete voglia di ritmo e freschezza ascoltatelo... e buon divertimento.

Davide Zurma.