VIRGINIA DIOLETTA Girasole

04.05.2020

Virginia Dioletta, classe '95, sensibile e raffinata, è un'artista a 360°, che ama l'arte in ogni sua forma, dalla pittura alla musica.

Ha partecipato a numerosi festival canori italiani, ottenendo anche importanti risultati ed entrando nell'edizione 2018 di 'The Voice of Italy', con il team di Albano.

Nel 2019 vince la prima edizione del 'New Vibe Music Festival', ideato e creato dal produttore Daniele Spaziani, presentando in anteprima il suo primo singolo dal titolo 'Girasole', che le ha permesso di vincere anche il 'Premio della Critica' come migliore autrice della kermesse.

Nel 2020 firma il contratto discografico con l'etichetta indipendente Agharti Records, label partner del festival, sotto la direzione artistica di Spaziani.

L'artista ha preso parte alla settimana sanremese, in cui ha fatto promozione radiofonica e televisiva del pezzo.

Il titolo del singolo è nato per caso, infatti appena prima di salire sul palco del 'New Vibe Music Festival', a Virginia è stato chiesto come si chiamasse il brano e lei, che in realtà ancora non ci aveva pensato, ha risposto di getto "Girasole", con riferimento ai fiori citati nel testo, i preferiti della madre.

Inoltre, per pura fatalità, la madre si chiama Fiorella.

Il brano, dall'alta levatura emotiva, nasce di getto in un giorno qualunque, in modo del tutto naturale, osservando il sorriso della madre, la persona più importante per lei e chiedendosi perché sorridesse sempre, pur avendo molte ragioni per non farlo.

Il testo è un dialogo intimo, nato dai pensieri di una figlia che osserva e si interroga sulla vita della madre, piena di momenti bui, affrontati però sempre sorridendo.

"Per te mi trasformo in quello che vuoi

stasera ti compro due mazzi di fiori

girasoli magari sorriderai"

L'artista con 'Girasole' esterna tanto la sua voglia di imparare quanto, seppur così giovane, quella di dare in chiusura un prezioso consiglio.

"Prendi il tempo per ricordarti delle cicatrici

e per gioire di più del mondo che tu aspetti

quello che vorresti e che arriverà"

Spaziani ha poi dato vita alla melodia, che Virginia già aveva in mente, adattando una musica dolce che calza a pennello su questo brano molto intimo ed accompagna in modo leggero parole di per sé delicate ma decisamente forti e significative. È così nato il giusto connubio tra musica e parole.

Il lungo intro di uno struggente pianoforte, presente per tutta la durata del brano, è il preludio di una riflessione estremamente introspettiva, nella quale tutte le emozioni più profonde della cantante vengono messe a nudo.

Il forte legame con la madre, suggellato da empatia, comprensione e voglia di emulazione, è ben rappresentato dai toni di una voce angelica, che a tratti appare sussurrata e poetica, come nella toccante chiusura recitata, a tratti esplode in un grido liberatorio ma sempre delicato, riflessivo e personalissimo.

La copertina del singolo mostra una foto, volutamente sbiadita dal tempo, della Dioletta intenta a cantare, con lo sguardo simbolico di chi è assorto nell'intimità del momento.

La cantautrice ha molti progetti per il futuro, incluso un album già in preparazione.

Virginia Dioletta, una giovane e dolce ragazza che sta ancora scoprendo chi è ma che già ci sta regalando stupende e profonde emozioni!

Stefania Castino